Il cielo dal balcone 29 giugno-5 luglio 2020: Il sito archeoastronomico di Costalovara (BZ) – Giove e Saturno

In questo periodo vi propongo la visita di un sito archeoastronomico nel Comune di Renon in provincia di Bolzano.

Invece per le sere estive è sempre interessante dedicarsi al cielo sopra di noi, e vi consiglio di osservare i due pianeti Giove e Saturno, molto vicini tra loro.

Spinto dalla mia passione per l'archeoastronomia altoatesina, ho scoperto il sito archeastronomico leggendo la pubblicazione del dr. Dietmar Bernardi “Il calendario solare di Costalovara e Stella”. Si tratta di una bella e molto ben documentata “guida di escursione archeostronomica sul Renon nell'Alto Adige” (https://issuu.com/bernardi-dietmar/docs/il_calendario_solare_di_costalovara).

Il sito preistorico è denominato “Roarer Windspiel” ed è classificato come area sotto vincolo archeologico dalla Provincia di Bolzano. Nelle immediate vicinanze dell'area, sopra il lago di Costalovara, si trova un grande menhir alto cira 3 m (foto 1).

Ma cos'è un menhir? Con il termine di “Menhir” si intende un monumento la cui costruzione generalmente si colloca nell’età neolitica (dall'8000 al 4000 a.C.) o del Bronzo (dal 3400 al 600 a.C.). I menhir,formati da una grossa pietra a forma di parallelepipedo, sono posizionati verticalmente sul terreno.

Foto 1: foto personale del 13/06/2020 del menhir sopra il lago di Costalovara

l menhir di Costalovara ha una grande V intagliata nella parte superiore. In essa è posizionata la seconda pietra con forma triangolare. La pietra appoggiata sul menhir è stata sul terreno fino al 1986 e da allora si trova in cima al menhir. Non è chiaro per gli archeologi, se questo fosse l'aspetto originale del menhir. Il menhir di Costalobara si trova su una piccola collina vicino al lago di Costalobara (foto 2).

Foto 2. Come arrivare al menhir

Non lontano da questo sito ci sono altri siti preistorici e altri menhir. Interessante l’osservazione del dr. Dietmar Bernardi che nei giorni degli equinozi di primavera e autunno alcuni di questi menhir sono allineati con il sole che sorge esattamente tra le due cime dello Sciliar, il Santner e l’Euringer (foto 3).

Questa vista del sole stretto tra le due cime, era importante, in quanto poteva costituire un calendario solare, un sistema cioè utilizzato dagli antichi per conoscere i vari periodi dell'anno.

foto 3: foto personale del 13/06/2020

Grazie all'ottimo lavoro del dr. Dietmar Bernardi, sappiamo giorno e ora in cui potremo assistere al prossimo fenomeno astronomico: 10 settembre 2020 alle ore 07.21. ll luogo dove si trova il menhir di Costalobara è molto suggestivo e particolare, merita a mio avviso di essere visto. Penso poi che riuscire a osservare il passaggio del sole tra le due cime dello Sciliar, sia un'esperienza da non perdere per il suo carattere così unico e spettacolare.

Un'osservazione invece del cielo estivo, si riferisce ai due pianeti giganti gassosi del ns sistema solare: Giove e Saturno. Sono visibili a Est dopo le 22.30 (foto 4 e 5). Giove è facilmente riconoscibile perché molto luminoso; è il quarto oggetto celeste piu’ luminoso, dopo Sole, Luna e Venere. Saturno si trova vicino a Giove, alla sua sinistra e di colore giallo chiaro.

Foto 4. Allineamenti geometrici per riconoscere le costellazioni. 1 luglio 2020 h 22.45 Fonte App Stellarium per cellulare

Foto 5. IL triangolo estivo con Deneb, Vega, Altair e Giove e Saturno a Est-Sud Est il 1 luglio 2020 alle h.22.45 Fonte: App Stellarium per cellulare

A coloro che desiderano avere informazioni più approfondite sugli oggetti del cielo consiglio di consultare anche i seguenti siti internet:

https://www.youtube.com/watch?v=NUNONPvmPkw

http://www.brera.inaf.it/~covino/DVG/planetv/1/L15_04S.html

https://edu.inaf.it/astroschede/saturno/

 

Auguro a tutti cieli sereni e buona passeggiata sul Renon.

29 giugno 2020

 

 

HOME PAGE

ARCHIVIO